Antipasti

Gli odori del mondo – Involtini “primavera” vegetariani e vegani!

Mi piace sentire i profumi.
Profumi della mia città,del mare, del vento pieno di salsedine ( quello piace meno ai miei capelli).

Mi piace sentire,la domenica mattina dalle case della gente l’odore di soffritto di olio e aglio. E mi piace immaginare cosa mai stiano preparando da mangiare in quella casa,dietro la finestra.

Adoro il profumo della frutta e della verdura al mercato. O quella del mini mignon orticello che ci siamo costruiti quest’anno.

Impazzisco per l’odore dei libri nuovi.
Non c’è niente di più bello.

E poi un’odore strano,che non è un profumo. Io adoro l’odore degli oggetti elettronici nuovi. Sono un pò pazza,questo blog ne è la prova, però questo odore mi piace particolarmente.
E ci ho pensato proprio ieri che è entrato a far parte della mia cerchia di amici elettronici,un piccolo tablet che sicuramente mi darà una mano nel seguirvi anche quando sono via da casa.

Voi avete un odore/profumo strampalato che vi piace particolarmente??

Involtini primavera. Volevo farli da un pezzo, ma non avevo carne. Come al solito il mio frigo straborda di verdura e ci ho infilato quello che capita.
Non so se il procedimento sia lo stesso per quanto riguarda i famosi involtini del ristorante cinese,però vi assicuro che il gusto è super!

Involtini primavera VEG

per 6 involtini:
3 fogli di pasta fillo
1 peperone rosso medio
1/2 melanzana
4 zucchine medie
1 scalogno ( in alternativa va bene 1/2 cipolla)
olio evo
1/2 bicchiere di salsa di soia
1 bicchiere di acqua
peperoncino di cayenna in polvere (opzionale)
olio per friggere
per la salsa agrodolce:
1 bicchiere di acqua
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino colmo di farina
1/2 bicchiere di aceto 
2 cucchiai di zucchero

Procedimento:

Sovrapponete i tre fogli di pasta fillo e tagliate sei rettangoli abbastanza grandi. Coprite la pasta fillo con un panno umido per evitare che si secchi.
Per il ripieno: tagliate tutte le verdure a striscioline piuttosto fini. Ungete la wok con poco olio e saltate scalogno e peperone per 2/3 minuti. Aggiungete poi la melanzana e gli zucchini.
Quando saranno ben rosolati,sfumate con la salsa di soia. Fate evaporare e aggiungete l’acqua. Coprite con un coperchio e cuocete 15 min a fuoco basso. Girate di tanto in tanto.
Fate raffreddare le verdure e poi procedete alla farcitura degli involtini così:
Per aiutare la pasta ad incollarsi, spennellate i bordi con poca acqua.
Quando tutti gli involtini sono pronti,friggete in abbondante olio. Cercate di friggerne solo 2 per volta perchè tendono a scurirsi subito e non vanno cotti più di 1 minuto per lato. Se vedete che cominciano a colorarsi troppo abbassate la fiamma.Scolate su carta assorbente e servite ben caldi. Io ho dato in più una spolveratina di peperoncino di cayenna. Giusto per darci uno sprint in più.
Per la salsa agrodolce: mescolate tutti gli ingredienti e fate rapprendere velocemente sul fuoco. Versate in una ciotolina e via all’inzuppo dei vostri involtini!!

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    paneamoreceliachia
    15 luglio 2013 at 21:04

    Sicuramente sono una vera delizia!!! Mi piacciono un sacco! Baci! Alice

  • Reply
    Manuela e Silvia
    15 luglio 2013 at 21:56

    Sembrano proprio buonissimi! peperoni e melanzane si sposano a meraviglia con questa pasta particolare e la salsina agrodolce dev'essere proprio sfiziosa! una idea davvero da copiare 🙂
    baci baci

  • Reply
    Giuse B
    16 luglio 2013 at 6:41

    ho giusto giusto della pasta fillo da consumare….
    Buona idea per la salsa agrodolce!
    Buona giornata.
    GiuseB

  • Reply
    sabry
    16 luglio 2013 at 8:20

    Non hai idea quanto mi possono piacere questo tipo di involtini…poi con le verdure di stagione che hai utilizzato che te lo dico a fare!!! 😉

  • Reply
    Vaty ♪
    16 luglio 2013 at 9:02

    ma allora avevo visto giusto ieri nel gruppo.. sono proprio gli involtini che amoooo!
    e poi vegan! mi segno la ricettina Moni!! :*

  • Reply
    Claudia
    16 luglio 2013 at 10:11

    Monica… sapessi gli odori che fanno impazzire me.. il soffritto della domenica e del sugo ovviamente della nostra vicina… il profumo del pane/pizza/focacce appena sfornati… il profumo di salsedine.. e del monoi!!!!!! Ma tu… il profumo degli oggetti elettronici appena acquistati??!!?? hihihi stranina sta cosa no? :-DDDDD Buonissimi questi tuoi involtini.. mi piacciono le verdire e amo la pasta fillo..

  • Reply
    Francesca P.
    16 luglio 2013 at 10:33

    Uno dei prossimi piatti che preparerò saranno proprio degli involtini “alla cinese” con la pasta fillo, che è nel frigo… speriamo mi vengano bene, i tuoi sono dorati e croccanti come li vorrei! 🙂
    Anche io, da buon felino, dò molta attenzione agli odori… bella la frase sui libri, la condivido… anche le pagine, sfogliarle quando sono lisce lisce e ben “stirate”…
    Tra gli odori più insoliti amo quello delle case nuove… dei mobili in legno… appena ci metto piede lo sento che è nell'aria…

  • Reply
    Berenice Boncioli
    16 luglio 2013 at 11:21

    Io amo l'odore della pelle bagnata dalla saliva…direi che più strano di così…sono matta abbastanza? Però ora, vista l'ora, vorrei tanto sentire l'odore dei tuoi involtini che mi piacciono abbbbestia! Ti bacio tesoro!

  • Reply
    sississima
    16 luglio 2013 at 11:28

    per me questi involtini sono irresistibili, e quella goccia, marò! Un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Chiara Setti
    16 luglio 2013 at 20:26

    Io amo tutti i profumi e in particolare gli odori delle cose dolci….
    Fantastici i tuoi involtini!! Hanno un aspetto davvero delizioso! Brava Moni!

  • Reply
    Roberta
    17 luglio 2013 at 11:32

    Ahahaha, ma lo sai che anche a me piace quell'odore???? Sarò matta anche io? Può essere!!! 🙂
    Di sicuro vado matta per questi involtini primavera!
    Baci stellina!!!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Risotto al salto